Storia d’amore della famiglia imperiale giapponese

Storia d’amore della famiglia imperiale giapponese

  • Inizio della storia

Da più di 3 anni in Giappone c’è una storia d’amore. Quella della principessa Mako della famiglia imperiale giapponese ( la primogenita del fratello minore dell’imperatore )e  il suo fidanzato Kei. Si sono ufficialmente fidanzati nell’anno 2017  ma hanno deciso di sposarsi 2 anni dopo. Questo perché non erano pronti per la nuova vita, ma dopo che è passato più tempo rispetto ai 2 anni previsti, quest’anno finalmente si sono mossi per il matrimonio. Ma tutto il popolo cioè quasi il 90 % dei cittadini giapponesi non vuole questo evento.

  • Il problema erano i soldi

All’inizio della loro tragica storia d’amore sembrava che Kei non fosse all’altezza per diventare uno dei membri della famiglia imperiale giapponese.  Si è scoperto che sua madre non aveva restituito una grande somma di denaro al suo ex fidanzato. Dopo ostinata ricerca si scopriva poco a poco che la madre di Kei faceva quasi “Gosaigyo” .. cioè fidanzarsi con chi ha molti soldi, ottenere il denaro per poi sparire. La signora continuava a dire che questi soldi le sono stati regalati, non si trattava di prestiti come il popolo pensava. Per questo affermava di non avere nessuna colpa per non averli restituiti . Il popolo non gradisce ancora oggi il comportamento di madre e figlio perché volevano approfittare della famiglia imperiale per avere ulteriori soldi.  Il popolo voleva qualche spiegazione da parte di Kei ma lui era rimasto zitto per questi lunghi anni. E nel frattempo lui era andato a New York per studiare legge, quasi scappando dal Giappone.

  • La novità è diventata uno scandalo

Ma quest’anno, finalmente Kei ha scritto una spiegazione attesa dal popolo.  Questo era uno scritto di ben 28 pagine di chiarimento riguardo al problema dei soldi della sua famiglia . Nello suo scritto diceva ripetutamente che lui e sua madre non avevano colpa, i soldi erano stati regalati, non prestati. Ha presentato diverse “prove”  perché aveva anche registrato le conversazioni tra l’ex fidanzato di sua madre e lei.

Questo ha fatto scalpore dopo la pubblicazione ( dell’ 8 aprile ) fino ai giorni d’oggi. Innanzitutto era troppo lungo da leggere e quello che voleva dire era soltanto che non aveva colpe. Ma lo scandalo più grande è che alla fine, chi aveva tramato tutto questo, forse mettendo pressione all’ ex fidanzato della madre di Kei per non richiedere i soldi in dietro, era stata la principessa Mako.

  • Come deve essere la monarchia di oggi

La famiglia imperiale giapponese è un simbolo del Giappone senza nessun potere sulla politica.  Perciò quello che Mako ha fatto ( se lo ha fatto davvero ) è l’abuso di potere. Non doveva succedere assolutamente. All’inizio il popolo la vedeva come la “principessa innocente che non sapeva scegliere il fidanzato” ma adesso che ha capito la verità, questo Tsunami potrebbe colpire anche l’esistenza della famiglia imperiale.

La preoccupazione dei giapponesi è che, siccome l’attuale legge non ammette imperatrice, in futuro l’imperatore sarà il fratello minore di Mako.  Questo significa che Kei potrebbe diventare un fratello maggiore acquisito dell’imperatore. La famiglia così macchiata dallo scandalo dei soldi non potrebbe diventare una parte della famiglia imperiale giapponese. Per evitare questo, forse la prima soluzione valida è far diventare imperatrice la figlia dell’ imperatore. Ma dopo ? Alcuni preferiscono annullare tutto il sistema imperiale perché ormai non è una famiglia rispettabile come prima, non ha senso tenere il sistema che è sostenuto dalle tasse.

Io invece, penso che sia importante la famiglia imperiale giapponese anche perché è la più antica famiglia documentata di tutto il mondo. Poi, penso che loro rappresentino davvero il Giappone, questo si vede quando uno è fuori dal proprio paese come me. Ma come si vede anche la famiglia reale inglese non rappresenta più la monarchia come prima. Non possiamo pretendere che i membri della famiglia imperiale giapponese vivano senza la possibilità e non abbiano la libertà di stare con chi credano, anche se, sembrerebbe questo non fosse il principe azzurro ideale. Per continuare a tramandare i valori della famiglia imperiale bisogna cambiare il sistema, anche se questo potrebbe significare che devono perdere la loro nobiltà.

Heian jingu